Nuovi requisiti per l'accesso alle classi di concorso per l'insegnamento nella scuola secondaria di I e II livello

ATTENZIONE

Il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca ha pubblicato recentemente un decreto legislativo di riordino, adeguamento e semplificazione del sistema di formazione iniziale e di accesso nei ruoli di docente della scuola secondaria, adeguandolo a quanto previsto nella Legge n. 107 del 2015.
Il Decreto introduce tra l’altro per coloro che intendono accedere all’insegnamento l’obbligo dell’acquisizione di 24 cfu in settori psico-pedagogici e relativi a metodologie e tecnologie didattiche e sembra prevedere il possesso di tale requisiti già per le prossime prove selettive.
La pubblicazione improvvisa di queste nuove disposizioni ha generato sconcerto e motivatissime preoccupazioni in coloro che si sono recentemente laureati e negli studenti iscritti, a maggior ragione nei laureandi e in quanti sono vicini alla conclusione della carriera.
Il problema è già stato portato nei mesi scorsi all’attenzione del Senato Accademico della Sapienza, il quale ha manifestato in maniera unanime la massima attenzione al problema e la disponibilità a predisporre misure adeguate per affrontare la situazione. È però necessario attendere che vengano pubblicate dal MIUR le indicazioni operative specifiche, e in particolare i necessari chiarimenti circa le “metodologie e tecnologie didattiche” e la specificazione dei SSD sui quali i cfu in questione dovranno essere acquisiti.

 

Redazione: 
Segreteria didattica
Archivistica e biblioteconomia
Gestione e Valorizzazione del territorio
Linguistica
Musicologia