Musicologia

a.a. 2017-2018

 

A tutti gli studenti del corso verrà fornita un’approfondita conoscenza di strumenti bibliografici, lessicografici, informatici, telematici, tecnologici e metodologici specifici degli ambiti di ricerca musicologico ed etnomusicologico nonché l’attrezzatura professionale necessaria alla valorizzazione dei beni musicali. l’applicazione e il collaudo delle competenze acquisite, mediante partecipazione a stages e tirocinii presso qualificate istituzioni (teatrali, museali, concertistiche nonché archivi sonori, biblioteche e editoria), in grado di porre gli studenti a contatto col mondo del lavoro, relativamente alla specificità del campo di studi prescelto. La gamma di insegnamenti proposti e la dotazione di biblioteche, discoteche, laboratori e microfilmoteche consentono allo studente approfondimenti completi e vasti nei più disparati ambiti delle due diramazioni disciplinari, sia in senso diacronico – dal Medioevo alla contemporaneità – sia in senso geografico – dalle culture eurocentriche a quelle africane e orientali -, nonché l’acquisizione di una solida formazione teorica e metodologica nei campi di indagine propri della musicologia occidentale, dell’etnomusicologia e della musicologia generale. Attività di laboratorio (musica corale, musica strumentale, musiche orientali) permettono allo studente di affiancare allo studio teorico l’esperienza viva della prassi musicale.

Per gli studenti in possesso di un diploma di I o II livello di Istituto di Alta Formazione Artistica Musicale e Coreutica verrà valutata l’eventuale equipollenza del percorso formativo pregresso, come previsto dalla Legge 508/1999 (compresa la conoscenza e competenza della lingua straniera).

Accertamento e approvazione di eventuali equipollenze per iscrivendi provenienti da altri percorsi formativi saranno valutati mediante colloquio.

 

Classe laurea L/LM: 
LM/45
Durata: 
biennale
Modalità di ammissione: 
verifica dei requisiti e della personale preparazione

Bacheca

Musicologia

ATTENZIONE

Il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca ha pubblicato recentemente un decreto legislativo di riordino, adeguamento e semplificazione del sistema di formazione iniziale e di accesso nei ruoli di docente della scuola secondaria, adeguandolo a quanto previsto nella Legge n. 107 del 2015.
Il Decreto introduce tra l’altro per coloro che intendono accedere all’insegnamento l’obbligo dell’acquisizione di 24 cfu in settori psico-pedagogici e relativi a metodologie e tecnologie didattiche e sembra prevedere il possesso di tale requisiti già per le prossime prove selettive.
La pubblicazione improvvisa di queste nuove disposizioni ha generato sconcerto e motivatissime preoccupazioni in coloro che si sono recentemente laureati e negli studenti iscritti, a maggior ragione nei laureandi e in quanti sono vicini alla conclusione della carriera.
Il problema è già stato portato nei mesi scorsi all’attenzione del Senato Accademico della Sapienza, il quale ha manifestato in maniera unanime la massima attenzione al problema e la disponibilità a predisporre misure adeguate per affrontare la situazione. È però necessario attendere che vengano pubblicate dal MIUR le indicazioni operative specifiche, e in particolare i necessari chiarimenti circa le “metodologie e tecnologie didattiche” e la specificazione dei SSD sui quali i cfu in questione dovranno essere acquisiti.

 

Segreteria didattica

La Scuola Superiore di Studi Avanzati Sapienza (SSAS) è il college della Sapienza, dove studenti selezionati possono alloggiare gratuitamente nelle residenze messe a disposizione dall’Ateneo e seguire programmi didattici interdisciplinari aggiuntivi, inerenti le materie affini al loro corso di studio L’offerta formativa della Ssas copre la ricchezza e la diversità dei campi del sapere, articolandosi nelle seguenti quattro Classi accademiche:

  • Scienze giuridiche, politiche, economiche e sociali
  • Scienze della vita
  • Scienze e tecnologie
  • Studi umanistici

https://web.uniroma1.it/sssas/

 

Segreteria didattica

Come acquisire i requisiti di accesso

Gli studenti laureati che abbiano necessità di soddisfare i requisiti di ammissione a un corso di laurea magistrale possono seguire singoli insegnamenti attivati presso i corsi di laurea e laurea magistrale (denominati "corsi singoli"), sostenere i relativi esami di profitto e riceverne regolare attestazione, comprensiva dell'indicazione dei crediti formativi conseguiti.

La domanda va effettuata attraverso il sistema informatico Infostud: accedendo alla propria area personale, nella sezione "Tasse", selezionare la voce "cosi singoli" sulla colonna di destra. A seguito della domanda il sistema provvederà a produrre il bollettino con la quota prevista. La Segreteria amministrativa, dopo aver effettuato gli opportuni controlli, abiliterà gli studenti alla prenotazione degli esami che avverrà sempre attraverso Infostud.

Gli studenti laureati presso la Sapienza e presso altri Atenei italiani e stranieri che intendono iscriversi, per l'a.a. in corso successivo, ad un corso di laurea magistrale presso la Sapienza per il quale non siano in possesso di tutti i requisiti curriculari previsti, possono iscriversi ai corsi singoli prima dell'imatricolazione alla laurea magistrale fruendo di una riduzione del 75% sul costo di ogni singolo corso. Tali studenti possono presentare domanda anche in deroga alle scadenze previste.

Manifesto degli Studi, art. 28: http://www.uniroma1.it/node/5958.

Per le procedure amministrative rivolgersi alla Segreteria (Amministrativa) Studenti della Facoltà di Lettere e Filosofia.